Dipartimento per le politiche del personale dell'amministrazione civile e per le risorse strumentali e finanziarie

Avviso di conferma del calendario delle prove scritte ed informazioni per lo svolgimento

CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, A 50 POSTI PER L'ACCESSO ALLA QUALIFICA INIZIALE DELLA CARRIERA PREFETTIZIA INDETTO CON DECRETO MINISTERIALE DEL 28 GIUGNO 2017 .
 AVVISO DI CONFERMA ED INDICAZIONI LOGISTICHE
  Si conferma che le prove scritte del concorso pubblico, per titoli ed esami, a 50 posti per l'accesso alla qualifica iniziale della carriera prefettizia indetto con decreto ministeriale del 28 giugno 2017, si svolgeranno nei giorni 14, 15, 16, 17 e 18 maggio 2018 , presso l'ERGIFE PALACE HOTEL , sito in Roma, via Aurelia n. 619.
 
Indicazioni LOGISTICHE e per l'ACCESSO alla SEDE D'ESAME
COME RAGGIUNGERE LA SEDE DI ESAME
L'ERGIFE PALACE HOTEL, sede d'esame, è raggiungibile:
  • In auto : All'uscita dell'autostrada prendere il Grande Raccordo Anulare in direzione Fiumicino uscita n. 1. direzione Aurelia Città del Vaticano. Dopo circa 3 Km al quarto semaforo girare a destra in Via Lombardi;
  • In metropolitana : dalla Stazione Termini o comunque dal centro di Roma utilizzare la Metropolitana linea A direzione Battistini, scendere alla fermata Cornelia, l'hotel è circa 1.200 metri dalla fermata, circa 15 minuti a piedi, in alternativa prendere l'autobus 246, 2 fermate con partenza da piazza Irnerio (scendere in corrispondenza della Clinica Pio IX), fermata AureliaDe Rosate, quindi proseguire per 150 metri fino al n. 619 di via Aurelia;
  • In autobus : per chi arriva alla Stazione ferroviaria Roma-Tiburtina: recarsi alla fermata Crociate e prendere l'autobus n. 490 (C.ne Cornelia); scendere alla fermata C.ne Cornelia/Aurelia; autobus n. 246 (Malagrotta); scendere alla fermata Aurelia/Da Rosate e proseguire a piedi per 150 metri circa fino al n. 619 di via Aurelia;
  • Dall'aeroporto : da Fiumicino prendere il treno diretto (Leonardo Express) con partenza dall'aeroporto ogni 30 minuti fino a Roma Termini. Dalla Stazione Termini per raggiungere la sede d'esame seguire le indicazioni per la metropolitana.
Da Ciampino disponibili autobus Terravision con cui è possibile raggiungere facilmente la Stazione Termini. Quindi, dalla Stazione seguire le indicazioni per la metropolitana.
Per ogni ulteriore informazione è possibile consultare il sito web dell'ERGIFE PALACE HOTEL all'indirizzo www.ergifepalacehotel.com
 
ACCESSO ALLA SEDE D'ESAME
Le prove d'esame si svolgeranno presso l'ERGIFE PALACE HOTEL, SALA PIANO A .
I candidati che non hanno partecipato alle prove preselettive potranno accedere alla sede d'esame dall'ingresso "A" , tutti gli altri dall'ingresso "B".
I candidati con auto al seguito potranno avvalersi di un ampio parcheggio a pagamento sito in largo Lorenzo Mossa, in prossimità della sede d'esame; i candidati muniti di mezzo proprio che accedono dall'ingresso "A" potranno parcheggiare in uno spazio adiacente all'ingresso stesso.
Come indicato nell'avviso pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4^ Serie speciale - "Concorsi ed esami" del 13 marzo 2018 n. 21, tutti i candidati sono convocati alle o re 8,00 di ogni giorno; alla SALA PIANO A potranno accedere solo i candidati; agli eventuali accompagnatori non sarà in alcun caso consentito l'accesso agli spazi in cui si svolgerà la prova concorsuale.
I candidati con disabilità documentata, ove necessario, potranno essere assistiti da personale preposto sia durante le operazioni di identificazione che durante la prova d'esame.
Alle candidate con esigenze di allattamento , nonché agli eventuali accompagnatori (in misura di uno per ciascuna candidata, cui non sarà in alcun caso consentito l'accesso in aula) sarà messo a disposizione un apposito spazio nursery.
Si precisa, tuttavia, che non sarà consentito l'allattamento durante l'esecuzione della prova né l'accesso del minore in aula. Non essendo previsto alcun servizio in proposito, l'affidamento del minore resta a carico e nella responsabilità dell'interessata e dell'accompagnatore.
Tutti i candidati , nel giorno e nell'orario indicati nel calendario, dovranno presentarsi alla prova di esame muniti di un valido documento di riconoscimento (eventualmente anche differente rispetto a quello indicato in domanda) in mancanza del quale non sarà possibile in alcun caso sostenere la prova.
I candidati ammessi a sostenere direttamente le prove scritte dovranno presentare anche la copia della domanda di partecipazione debitamente sottoscritta e della ricevuta dell'avvenuto versamento di 10,00 euro a titolo di diritti di segreteria.
Ai candidati portatori di handicap che hanno fatto richiesta di t empi aggiuntivi verrà concesso un tempo ulteriore di un'ora per le prove di 8 ore (tre elaborati, rispettivamente, su diritto amministrativo e/o diritto costituzionale, diritto civile, storia contemporanea e della pubblica amministrazione italiana), di 55 minuti per la prova di 7 ore (risoluzione di un caso in ambito giuridico-amministrativo o gestionale-organizzativo), di 30 minuti per la prova di 4 ore (traduzione nella lingua inglese o francese).
I candidati che non si presenteranno nella sede d'esame nei giorni e all'ora stabiliti , qualunque sia la causa dell'assenza ancorché dovuta a cause di forza maggiore, saranno considerati rinunciatari e quindi esclusi dal concorso.
 
NORME DI COMPORTAMENTO
I candidati sono tenuti a conservare la documentazione che sarà loro consegnata nel corso della procedura di identificazione.
I candidati, durante le prove scritte, potranno consultare soltanto codici di legislazione e fonti normative, quali Testi Unici, Regolamenti o Gazzette Ufficiali non in copi a; non saranno ammessi codici commentati, circolari ministeriali e codici con la giurisprudenza, ancorché non commentati, e comunque testi stampati autonomamente. Inoltre, sarà possibile consultare il vocabolario italiano e per la prova di lingua sarà possibile utilizzare sia il dizionario bilingue che quello monolingue.
Per lo svolgimento della prova i candidati dovranno munirsi di esclusivamente di penna nera o blu.
A tutti i candidati è fatto assoluto divieto di introdurre negli spazi in cui si svolgerà la prova, pena l'esclusione dal concorso:
  • carta da scrivere, appunti manoscritti e non, libri, periodici, giornali, quotidiani, volumi, opuscoli, dispense, raccolte;
  • apparecchi elettronici e non, che consentano di comunicare tra loro e/o con l'esterno ed in particolare telefoni cellulari, smartphone , tablet , notebook , smartwatch , ricetrasmittenti e simili;
  • valige, bagagli, borse o simili contenenti appunti, manoscritti, libri, periodici, giornali, quotidiani ed altre pubblicazioni, che dovranno in ogni caso essere consegnati prima dell'inizio delle prove al personale di sorveglianza;
  • caschi e sigarette elettroniche.
Per gli apparecchi elettronici e non, nonché per i bagagli, le valigie ed i caschi, di cui sopra, sarà disponibile all'interno dell'area concorsuale un servizio di guardaroba gratuito, a cura del personale dell'Amministrazione.
Saranno ammesse, previo controllo, borse di piccole dimensioni per contenere gli effetti personali. Ai candidati sarà consentito introdurre, oltre agli indispensabili effetti personali, alimenti e bevande per l'eventuale consumo nel corso delle prove purché contenuti in sacchetti trasparenti, di cui il candidato dovrà aver cura di dotarsi prima dell'accesso in Sala.
In Sala sarà, comunque, disponibile un servizio di mini bar a cura dell'ERGIFE.
Si avverte che l'introduzione negli spazi in cui si svolgerà la prova di eventuali dispositivi medici ad uso personale potrà avvenire solo a fronte di specifica certificazione medica da esibire a richiesta del personale di vigilanza.
Per i telefoni cellulari il divieto di introduzione in aula deve intendersi come assoluto e riferito anche a dispositivi spenti, disattivati o comunque non funzionanti. I concorrenti potranno essere sottoposti in qualsiasi momento a controlli ed esclusi dal concorso se in possesso di oggetti non autorizzati.

Data pubblicazione il 03/05/2018
Ultima modifica il 22/05/2018 alle 10:08

 
Torna su