Dipartimento per le politiche del personale dell'amministrazione civile e per le risorse strumentali e finanziarie

Concorso a 73 posti di collaboratore informatico (d.m. 22.12.2004)

Prove scritte del concorso pubblico, per esami, a 73 posti di collaboratore informatico  (ora funzionario informatico) dell'Amministrazione civile dell'Interno, indetto con d.m. 22 dicembre 2004, svolte a Roma nei giorni 21 e 22 giugno 2005.

1° PROVA:
“I protocolli di comunicazione costituiscono il livello logico della trasmissione dei dati tra dispositivi informatici e in generale tra componenti software interconnessi tra loro per la definizione e gestione di sistemi distribuiti. Il candidato illustri le varie classi di protocollo di comunicazione e le corrispondenti architetture software evidenziando, tra l'altro, gli aspetti legati all'efficienza di comunicazione.”

Prove non estratte:
1) “Il controllo dell'accesso è una tematica essenziale per la gestione delle risorse di un sistema informativo. Il candidato discuta i vari tipi di accesso e le corrispondenti tecniche software adoperati nei sistemi operativi per il supporto all'accesso di risorse informatiche.
Si evidenzi, inoltre, l'organizzazione architetturale anche alla luce delle innovazioni tecnologiche quali ad esempio l'accesso da parte di utenti mobili mediante l'utilizzo di dispositivi di ultima generazione.”

2) “I servizi di rete costituiscono gli elementi software che permettono l'accesso controllato ad una rete di calcolatori da parte di agenti software e utenti. Il candidato evidenzi i principali tipi di servizi di rete e i componenti software per la loro realizzazione, nell'ambito dei sistemi operativi.
Inoltre, si evidenzino gli aspetti architetturali anche alla luce delle innovazioni tecnologiche quali reti wireless e reti geografiche.”

2° PROVA:
“Descrivere le specifiche funzionali di un progetto software per la gestione del personale di una pubblica amministrazione secondo un modello semplificato che prevede l'acquisizione delle presenze mediante un sistema di controllo degli accessi ed il corrispondente sistema di elaborazione dei dati.
Analizzare in dettaglio le specifiche di un progetto illustrando le metodologie per la verifica dell'affidabilità e correttezza funzionale.
Analizzare inoltre, gli aspetti tecnologici per una integrazione con altri sistemi informatici mediante l'uso di interfacce e sistemi di comunicazione eterogenei.”

Prove non estratte:
1) “Il tema della sicurezza dei sistemi e della protezione del software e dei dati è ormai divenuto centrale nel settore informatico.
Nel descrivere l'analisi dei rischi che incombono sui dati, il candidato illustri le tecniche di autenticazione e controllo dell'accesso.
Inoltre, si descrivano le misure da adottare per garantire la integrità e la disponibilità dei dati, nonché i criteri e le modalità per il ripristino in seguito a distruzioni o danneggiamenti.
Infine, come esempio di applicazione si forniscano le indicazioni necessarie per la realizzazione progettuale sicura e affidabile di una interfaccia web per la gestione di dati anagrafici.”

2) “Descrivere le specifiche funzionali di un progetto software per l'automazione di un ufficio di Pubblica Amministrazione in accordo ad un modello semplificato di architettura software formato da un componente di interfaccia con i cittadini ( front office ) e un sistema di gestione dei dati (back office ). Analizzare in dettaglio le specifiche per i dati e i processi coinvolti illustrando la corrispondente metodologia di descrizione, in modo da valutare anche i carichi di lavoro.
Evidenziare, inoltre, le tecniche di progettazione necessarie per la sua realizzazione in modo distribuito su una piattaforma tecnologicamente avanzata.”

Data pubblicazione il 18/09/2012
Ultima modifica il 17/09/2012 alle 17:13

 
Torna su